Aesthetic-Medical-Firenze-_-Acne

Acne

Che cosa è ?
E’ una malattia cronica infiammatoria del follicolo pilosebaceo e del tessuto perifollicolare che, con inizio alla pubertà, coinvolge le aree cutanee (fronte, guance, mento, torace superiore, regione dorsale superiore e spalle…) in cui sono presenti i cosiddetti “follicoli sebacei”.

Come si forma?
Indipendentemente dalle cause, ad un certo punto si chiude il canale dell’ostio follicolare e si forma il cosiddetto comèdone che può essere parzialmente aperto verso l’esterno con tappo ipercheratosico pigmentato (punto nero) oppure completamente chiuso (punto bianco).

Mentre il sebo ed i detriti cellulari (sia della parete follicolare, sia del pelo) continuano ad accumularsi, il Corynebacterium acnes aggrava sensibilmente il danno con i suoi enzimi, trasformando con le sue lipasi i trigliceridi in acidi grassi comedonogenetici e determinando con le proteasi, le ialuronidasi, le lecitinasi e le neuroamidasi l’aumento dell’infiammazione. Ad un certo punto la parete follicolare si rompe (la rottura è facilitata da manovre con unghie, pinzette, ecc…) e questa rottura può avvenire o superficialmente nell’epidermide con formazione di papule (rilievi rosa-rossi, duri, costituiti da cellule), pustole (rilievi a contenuto liquido giallastro, pus) e papulo-pustole (dove cioè la papula è sormontata da una piccola pustola) o, più profondamente nel derma, con formazione di noduli (duri, formati da cellule), pseudocisti (raccolte di materiale cheratinico e sebo-purolento delimitate da una parete non secernente) ed ascessi (sacche di pus non delimitate da parete). Le lesioni profonde guariscono solitamente lasciando una cicatrice più o meno evidente.

Quali sono le cause dell’acne?
1) fattori ereditari: alterazioni del turnover della parete follicolare, alterazioni qualitative e/o quantitative del sebo, maggior quantità di Corynebacterium acnes;
2) fattori ormonali: aumento quantitativo degli ormoni “sebostimolanti“, come cortisolo, deidroepiandrosterone, delta-4-androstenedione, testosterone, prolattina, … a causa di policistosi ovarica, irregolarità mestruali, stress psico-fisico, alcune terapie  farmacologiche o, più frequentemente, loro quantità nel sangue normale con incremento dell’attività dei loro metaboliti a livello cutaneo per aumento delle attività enzimatiche locali;
3) fattori immunitari: risposta immunologica non corretta con scarso controllo sul Corynebacterium acnes ed altri componenti della flora di superficie;
4) fattori psichici: danno indotto sia a causa di iperproduzione dell’ormone prolattina  sia per altri meccanismi ancora non ben chiariti;
5) fattori meccanici: occlusione degli osti follicolari da appoggio persistente con schienali non traspiranti, ecc…;
6) fattori chimici: cosmetici sbagliati e non adatti al proprio tipo di pelle, cosmetici untuosi, gel, lacche, olii lubrificanti, ecc…;
7) fattori farmacologici: cortisonici topici, ipervitaminosi B12 ecc…

Terapia
La terapia strettamente personalizzata deve tener conto, soggetto per soggetto, dell’età, del tipo e sede delle manifestazioni e della sensibilità individuale ai prodotti topici. L’utilità delle terapie per via generale andrebbe valutata con attenzione cercando di limitarle ai casi di reale necessità questa via di somministrazione, mentre, in tutti gli altri sono preferibili trattamenti topici domiciliari e trattamenti ambulatoriali, ricordiamo sempre ai nostri pazienti che alcuni “fattori  stimolanti” possono proseguire oltre lo sviluppo e che quindi non è opportuno sperare in una miracolosa guarigione al compimento dei 18-19 anni di età.

Trattamenti farmacologici domiciliari
Progestinici e derivati 17-idrossilati;
fitosteroli e derivati;
retinoidi (tretinoina, isotretinoina, adapalene ecc…);
antibiotici per os o topici;
benzoilperossidi;
alfa-idrossiacidi.

Trattamenti ambulatoriali
I peeling ambulatoriali sono dei trattamenti medici che grazie all’apposizione di sostanze chimiche di vario tipo sulla pelle inducono un esfoliazione controllata degli strati epidermici, questi trattamenti possono accelerare i risultati terapeutici. Le sostanze utilizzate (acido tricloroacetico, soluzione di Jessner, acido glicolico, retinoidi, acido salicilico, acido cogico ecc…), la loro concentrazione, il pH, i tempi di apposizione e la frequenza delle sedute devono essere selezionati sulla base del tipo di pelle, del tipo di acne, dell’età del soggetto, dell’area da trattare, ecc… Possono essere utilizzati sia per le lesioni infiammatorie sia (variando sostanze e modalità di applicazione) per gli esiti cicatriziali.

Trattamento con Laser
Dopo una preliminare visita in ambulatorio, valuteremo le condizioni di partenza del paziente, sceglieremo insieme il tipo di laser maggiormente indicato per il caso specifico  ed i risultati che è possibile ottenere.

Ricordiamo che i trattamenti laser comportano, come tutti i trattamenti di medicina estetica, possibili rischi o complicanze, e per questo motivo è importante che siano sempre eseguiti da un medico preparato ed esperto. Con questa metodica è possibile trattare l’acne in fase infiammatoria, cicatrici da acne, cicatrici ipertrofiche e cicatrici cheloidi.

Quanto durano i risultati?
I trattamenti ambulatoriali per la terapia dell’acne sono in grado di prolungare nel tempo gli effetti ottenuti con la terapia, e in alcuni casi possono essere l’unico trattamento da effettuarsi ovvero in tutti quei casi in cui non è necessaria una somministrazione per via generale. L’effetto può essere permanente o temporaneo, varia da persona a persona, dal tipo di acne e dalla gravità di questa. In ogni caso sarà il medico ad indicarvi la miglior cura in termini di risultato e duratura in base alle vostre esigenze, in genere viene prescritto un protocollo terapeutico personalizzato domiciliare e in base alle diverse esigenze dei trattamenti ambulatoriali per ottimizzare i risultati.

Quali sono gli effetti collaterali e le controindicazioni?
Subito dopo il trattamento può apparire un lieve rossore nella zona trattata dopo 3-4 giorni inizia la fase di desquamazione controllata indotta dal peeling o dal trattamento laser, in questo periodo è consigliabile applicare delle creme idratanti per ridurre l’effetto ottico della desquamazione ma solo sempre dopo prescrizione del medico.

Dopo qualche giorno è  possibile applicare il normale make-up.

Vantaggi dei trattamento
Si pratica in ambulatorio
Non è doloroso e non necessita di anestesia
Accelera e prolunga i risultati della terapia

Quali zone possono essere trattate?
Volto
Collo
Dorso
Torace

Cose utili da sapere

  • Tipo di trattamento Ambulatoriale l
  • Durata trattamento 30 Minuti
  • Anestesia Nessuna non è un trattamento doloroso
  • Ritorno alla socialità Immediata
  • Aree di trattamento Volto, schiena, torace, braccia
  • Periodo consigliato Tutto l’anno
  • Costo A partire da 150 € dipende dal tipo di peeling e dall’area da trattare

Contattaci per un appuntamento